Tipi di visto per l'India

Qui di seguito vengono elencate tutte le tipologie di visto per l'India. Le finalità, le condizioni, le tariffe e i documenti necessari per l'ottenimento di ciascun tipo di visto vi invitiamo a prendere visione della pagina di vostro interesse.

 

Prima di procedere raccomandiamo a chi non l'avesse fatto di prendere visione delle informazioni generali sulla richiesta del visto per l'India.

 

Tipi di visto, condizioni e documenti

 

- Visto turistico (TV): per scopi turistici e visite sporadiche a parenti e/o amici che si trovano in India.

- Visto business (BV): per chiunque debba recarsi in india per sviluppare rapporti commerciali, assistere a meetings e fiere, intraprendere uno stage od una internship.

- Visto di lavoro (EV): per chi è stato o verrà assunto con un contratto di lavoro formale.

- Visto studenti (STV): per chiunque debba assistere a corsi di studio o intraprendere un interscambio universitario.

- Visto conferenze (CV): per partecipare attivamente a conferenze organizzate da enti, istituti o università indiane.

- Visto giornalistico (JV): per chiunque debba svolgere un'attività di natura giornalistica (giornalisti, fotografi), per registi e più in generale per chiunque debba lavorare attivamente nell'ambito dei mass media.

- Visto medico (MV): per chi deve sottoporsi a cure presso ospedali o centri medici indiani.

- Visto entry (XV): per cittadini di origine indiana, figli o coniugi di cittadini di origine indiana.

Visto di ricerca (RV): per chi deve sostenere attività di ricerca presso enti o università indiane.

- Visto project (PV): per chi deve recarsi in India per partecipare a progetti relativi ai settori energia o acciaio.

- Visto di transito (Transit Visa): visto dalla durata estremamente limitata per chi transita in India.